Privacy Policy Il microbioma, l'alleato segreto della salute - Nutrizionista a Rimini
microbioma

Il microbioma, l’alleato segreto della salute

“Tutte le malattie iniziano nell’intestino”.

Ippocrate di Kos 460-370 a.C

Avere un microbioma intestinale sano è importantissimo (tutti i batteri e altri microbi che vivono nel nostro intestino) perchè può aiutarci a prevenire e trattare malattie croniche complesse come malattie autoimmuni, diabete, malattie cardiache..

Il nostro microbioma intestinale è probabilmente il più importante regolatore della nostra salute.

Ci sono 100 trilioni di microbi che inviano messaggi in tutto il corpo, interagendo con gli ormoni, il sistema immunitario, il cervello e ogni altro sistema del corpo.

Come Ottenere un Microbioma Sano?

Per ottenere un microbioma sano devi comportarti come se ti mettessi a coltivare un orto dove per ottenere un raccolto gustoso devi prima ottenere un terreno sano.

Sfortunatamente, viviamo in un ambiente che impoverisce il suolo e distrugge l’intestino.

Ci si riduce a mangiare troppi cibi che distruggono l’intestino, ad avere troppo stress malsano, stili di vita sedentari ed esposizione a enormi quantità di tossine.

Questi sono assassini intestinali (e del suolo).

Creare un terreno sano significa sostenere i batteri buoni ed eliminare quelli cattivi.

Quando l’intestino presenta uno squilibrio della sua flora batterica a favore dei batteri “cattivi” si parla di DISBIOSI.

Mangiare cibi che stimolano i microbi “buoni” eliminando i “cattivi” è fondamentale per mantenere un orto interno sano e curare la sindrome dell’intestino permeabile, che è dilagante.

Le 7 cose che devi fare per ottimizzare la tua flora intestinale oggi

Ecco 7 semplici modi:

  • Mangia cibi integrali, non trasformati e non raffinati.

Uno dei modi migliori per mantenere la salute dell’intestino è eliminare lo zucchero e i carboidrati raffinati e aumentare la fibra che sostiene l’intestino.

La tua flora intestinale ama davvero questi alimenti vegetali ricchi di fibre.

  • Mangia grassi buoni.

Grassi come i grassi omega-3 e i grassi monoinsaturi, come l’olio extravergine d’oliva, aiutano a ridurre l’infiammazione, che dà al microbioma la possibilità di prosperare.

  • Aggiungi cibi ricchi di fibre.

Noci, semi e una fibra speciale chiamata glucomannano forniscono prebiotici e nutrono i nostri batteri sani.

  • Dormi di più e riduci lo stress.

Anche la mancanza di sonno e lo stress cronico contribuiscono allo squilibrio intestinale.

In effetti, Quindi assicurati di dormire da 7 a 8 ore di qualità e ricordati di praticare quotidianamente le tue attività di riduzione dello stress preferite

  • Dai la priorità all’esercizio.

Uno studio ha dimostrato che l’esercizio da solo, senza intervento dietetico, ha portato ad un aumento dei batteri benefici che producono butirrato.

Il butirrato è un acido grasso che può prevenire il cancro, accelerare il metabolismo e ridurre l’infiammazione.

  • Assumi un probiotico di qualità e non lasciarlo scegliere alla pubblicità

Esistono migliaia di prodotti in commercio ma non tutti vanno bene per te, fatti consigliare dal tuo Farmacista






Dott. Federico Mulazzani

Farmacista & Nutrizionista titolare di "Farmacista Nutrizionista" esercizio farmaceutico situato a Rimini in Via Dante 13 Nella stessa sede svolgo attività libero professionale su appuntamento come <strong>Nutrizionista </strong> Prenota la tua <a href="https://www.farmacistanutrizionista.it/prenota-la-tua-consulenza/" target="_blank" rel="noopener">Consulenza Online</a>

Rispondi